Precedenti emblematici: il caso Mered e la sentenza di primo grado sul caso di Garlasco

Precedenti emblematici: il caso Mered e la sentenza di primo grado sul caso di Garlasco

Al pari delle altre prove scientifiche, la digital evidence esige di essere trattata con estrema cura e valutata con particolare attenzione. Il fatto che l’elemento probatorio sia il frutto di un procedimento scientifico non significa di per sé che sia sicuramente attendibile; o meglio, sebbene scientificamente attendibile, non dimostra automaticamente che un soggetto abbia realizzato…

Attività di digital forensics e diritto di difesa

Attività di digital forensics e diritto di difesa

Se da un lato la potenzialità investigativa offerta dalle nuove tecniche dell’informatica forense comporta un indiscutibile vantaggio per il lavoro degli inquirenti, dall’altro, se non debitamente perimetrata all’interno di una disciplina ben delineata, rischia inevitabilmente di porre a rischio le garanzie con le quali la Costituzione ha inteso tutelare il diritto di difesa e il…

Disciplina nazionale alla luce della legge n. 48 del 2008: best practices e standard internazionali

Disciplina nazionale alla luce della legge n. 48 del 2008: best practices e standard internazionali

Già a partire dagli ultimi decenni del secolo scorso, il legislatore ha iniziato ad attenzionare le dinamiche giuridiche connesse al mondo dell’informatica, anche nell’ambito penalistico giungendo, su impulso della Raccomandazione n. 9 del 1989 del Consiglio d’Europa[1], alla promulgazione della legge n. 547 del 1993, rubricata “Modificazioni ed integrazioni alle norme del Codice penale e…

Tecniche di acquisizione delle evidenze digitali: copia bit a bit e funzione di hash

Tecniche di acquisizione delle evidenze digitali: copia bit a bit e funzione di hash

Procedendo secondo una linea cronologica, esaurite le operazioni del sopralluogo giudiziario – ovvero una volta individuate, identificate e raccolte le evidenze digitali – si apre la fase dell’acquisizione del materiale informatico rinvenuto e giudicato di interesse ai fini processuali. L’acquisizione della evidenza digitale, che insieme ai passaggi della catena di custodia del dato acquisito rappresenta…

Attività di sopralluogo giudiziario in caso di indagini su sistemi informatici

Attività di sopralluogo giudiziario in caso di indagini su sistemi informatici

L’acquisizione della digital evidence è la fase del processo di digital forensics, successiva all’individuazione dell’evidenza informatica, che mira alla sua estrazione, mediante copiatura, dal supporto elettronico e contestuale trasferimento su altro supporto, in uso agli organi inquirenti, ove l’elemento acquisito viene “cristallizzato” e conservato per essere analizzato ai fini del suo eventuale utilizzo in sede…

Il concetto di digital evidence e la sua classificazione come prova scientifica

Il concetto di digital evidence e la sua classificazione come prova scientifica

Oggetto del processo di digital forensics è l’identificazione, la raccolta, l’acquisizione, l’analisi e la valutazione delle digital evidence[1]. Più propriamente con la terminologia digital evidence – traducibile in italiano con “evidenza digitale”[2], “prova informatica”[3] o “prova elettronica”[4] – si fa riferimento a «quelle informazioni memorizzate in strumenti informatici, come le postazioni di lavoro degli utenti, i server…