Portabilità dei dati personali: fisionomia di un nuovo diritto
14 Aprile 2017
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo DPCM 17 febbraio 2017
14 Aprile 2017

Cyber Crime Conference 2017 – Comunicato Stampa Post Evento

8a EDIZIONE DEL CYBER CRIME CONFERENCE

Martedì 11 Aprile si è conclusa con un successo strepitoso l’8a edizione del Cyber Crime Conference, organizzata da Tecna Editrice, presso la splendida location dell’Auditorium della Tecnica nel quartiere EUR di Roma.

Martedì 11 aprile, alla presenza di oltre 1000 ospiti, si è tenuta l’8a edizione del Cyber Crime Conference, l’appuntamento organizzato da Tecna Editrice ormai consolidato leader assoluto sulle tematiche della Cyber Security, Cyber Defense e del Cyber Spionaggio.

L’evento è stato inaugurato da una Tavola Rotonda improntata principalmente su un tema di primissima attualità, quello di unificare la risposta globale alla minaccia cibernetica attraverso la collaborazione tra gli Stati, tema affrontato ampiamente dal Ministro Plenipotenziario Gianfranco Incarnato, appena rientrato da Lucca dove, il 10 aprile, i Ministri degli Esteri dei Paesi del G7 si sono riuniti ribadendo “la necessità di una cooperazione internazionale per promuovere la sicurezza e la stabilità nello spazio cibernetico”.

Il Cyber Crime Conference è stato il primo evento italiano e internazionale, che dopo il G7 ha trattato questi temi, ospitando nella Tavola Rotonda i rappresentanti con ruoli strategici in ambito Cyber: l’On. Massimo Artini, Vice Presidente della Commissione Difesa; il Sen. Felice Casson, Segretario del COPASIR e Vice Presidente della Commissione Giustizia; il Min. Ple. Gianfranco Incarnato, Direttore Centrale Sicurezza, Disarmo e non Proliferazione del Ministero degli Esteri; il Gen. Angelo Palmieri, Capo del VI Reparto-sistemi I e trasformazione dello Stato Maggiore della Difesa; il Dott. Paolo Scotto di Castelbianco, Direttore della Scuola di formazione del DIS.

Con 2 giorni di anticipo rispetto all’uscita ufficiale in Gazzetta avvenuta nella giornata di ieri, si è inoltre esaminata la nuova architettura istituzionale italiana in materia di cyber security. Il nuovo DPCM sulla cyber security, infatti “definisce, in un contesto unitario e integrato, l’architettura istituzionale deputata alla tutela della sicurezza nazionale relativamente alle infrastrutture critiche materiali e immateriali, con particolare riguardo alla protezione cibernetica e alla sicurezza informatica nazionali, indicando a tal fine i compiti affidati a ciascuna componente ed i meccanismi e le procedure da seguire ai fini della riduzione delle vulnerabilità, della prevenzione dei rischi, della risposta tempestiva alle aggressioni e del ripristino immediato della funzionalità dei sistemi in caso di crisi”.

Molti gli interventi che hanno seguito la Tavola Rotonda, tenuti dai massimi esperti, istituzionali e di mercato, che hanno approfondito tutti i concetti nati da un dibattito estremamente costruttivo, evidenziando le criticità e le evoluzioni positive attuate dal Governo Italiano per fronteggiare la minaccia cibernetica, sia a livello nazionale che internazionale.

Se nelle prime edizioni del Cyber Crime Conference si tendeva a far emergere solo le problematiche ed i rischi derivanti dagli attacchi Cyber, finalmente oggi si sente parlare anche di strategie e soluzioni riguardanti la sicurezza nazionale. Lo sviluppo di capacità e strumenti per migliorare la sicurezza cyber del nostro Paese rappresenta una sfida nazionale della massima importanza per la crescita economica e per il benessere e la sicurezza dei cittadini. Si sono fatti enormi passi avanti nell’individuazione di un percorso per l’implementazione di una strategia nazionale per la sicurezza, e solo grazie all’alleanza tra pubblico, privato e accademia, si potrà riuscire ad ottenere i risultati sperati.

Il Cyber Crime Conference è divenuto ormai il salotto italiano della Cyber Security, l’occasione ideale che permette alla domanda e all’offerta di conoscersi, di confrontarsi per studiare insieme soluzioni innovative. Tutto questo in un ambiente amichevole e in una atmosfera rilassata che agevola l’incontro tra i massimi esperti in materia di sicurezza informatica e una platea di uditori, provenienti dal mondo imprenditoriale e da quello della P.A., che di anno in anno sono sempre più formati e coscienti su quanto sia diventato fondamentale, per il bene della propria azienda, della propria privacy e del proprio paese, essere aggiornati e pronti a rispondere adeguatamente alla minaccia cyber.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito http://www.tecnaeditrice.com/

Download PDF
Condividi sui Social Network:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ICT SECURITY MAGAZINE

Una volta al mese riceverai gratuitamente la rassegna dei migliori articoli di ICT Security Magazine

Rispettiamo totalmente la tua privacy, non cederemo i tuoi dati a nessuno e, soprattutto, non ti invieremo spam o continue offerte, ma solo email di aggiornamento.
Privacy Policy