Guida per lo svolgimento della valutazione d’impatto sulla protezione dei dati (DPIA) – Parte III
6 Luglio 2020
Acronis Cyber Protect Cloud: pronto il “vaccino” per le minacce informatiche
6 Luglio 2020

Il pulsante di avvio per proteggere la posta elettronica in cloud

Microsoft Office 365 è popolare tra le organizzazioni. Sta diventando popolare anche tra cyber criminali e altri avversari che cercano di compromettere le aziende e diffondere malware. Ecco perché la nuova Cloud Protection for Microsoft Office 365 di F-Secure intende aiutare le organizzazioni che utilizzano la posta elettronica su cloud di Microsoft a contrastare le email malevole in attesa nelle caselle di posta dei dipendenti.

Le email malevole sono minacce ben note. Secondo il più recente report sul panorama degli attacchi di F-Secure, l’email è stata la fonte di malware più comune nel 2019, provocando quasi il 43% dei rilevamenti per l’intero anno.*

E mentre le organizzazioni migrano parti della propria infrastruttura in cloud, gli attaccanti le stanno seguendo adattando tattiche, tecniche e procedure per diventare più efficaci contro gli obiettivi.

I sistemi che generano molte notifiche email o avvisi di amministrazione forniscono agli attaccanti buoni materiali da cui prendere spunto per creare campagne di phishing“, ha dichiarato Teemu Myllykangas, Solution Director di F-Secure. “Quando cliccare su questi messaggi diventa parte della normale routine, molte persone smettono di prestare attenzione al contenuto, per mandare avanti le proprie attività. Le aziende che desiderano che la loro forza lavoro rimanga produttiva durante l’utilizzo di servizi come Office 365 devono prepararsi a questo scenario.”

F-Secure Cloud Protection supporta le organizzazioni che utilizzano Microsoft Office 365 proteggendole da contenuti malevoli nelle email e in altri elementi di Exchange (come attività, appuntamenti del calendario, contatti e sticky notes).

Tra le funzionalità chiave offerte dalla soluzione si trovano:

  • Scansione approfondita di tutti gli elementi di Office 365 (email, attività, appuntamenti, ecc.) e URL per la ricerca di contenuti malevoli
  • Sandbox per aprire file sospetti e rilevare in modo sicuro comportamenti malevoli
  • Perfetta integrazione cloud-to-cloud per una facile implementazione in pochi minuti.

Inoltre, le soluzioni pluripremiate per la protezione degli endpoint, la protezione del cloud e il rilevamento e la risposta di F-Secure si inseriscono in un unico quadro di gestione integrato, semplificando l’aggiornamento delle capacità di sicurezza delle organizzazioni.

Secondo Myllykangas, la soluzione intende aiutare le organizzazioni ad adempiere ai propri obblighi di sicurezza nel modello di “responsabilità condivisa” utilizzato da molti servizi cloud.

Molti servizi cloud si occuperanno di alcuni aspetti della sicurezza, ma presuppongono che gli utenti si assumano alcune responsabilità, come la protezione dei loro contenuti. Questo modello di ‘responsabilità condivisa’ tenta di definire la sicurezza come terreno comune tra fornitori di servizi e utenti. Tuttavia, questo spesso non è chiaro per gli utenti e alcuni aspetti della sicurezza diventano più che altro una terra di nessuno“, ha spiegato Myllykangas. “La nostra soluzione aiuta a garantire che le organizzazioni stiano adottando le misure necessarie per soddisfare questi obblighi e proteggere i propri dati“.

Maggiori informazioni su F-Secure Cloud Protection for Microsoft Office 365 sono disponibili qui.

*Fonte: https://blog.f-secure.com/it/panorama-attacchi-secondo-semestre-2019/

Condividi sui Social Network:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ICT SECURITY MAGAZINE

Una volta al mese riceverai gratuitamente la rassegna dei migliori articoli di ICT Security Magazine

Rispettiamo totalmente la tua privacy, non cederemo i tuoi dati a nessuno e, soprattutto, non ti invieremo spam o continue offerte, ma solo email di aggiornamento.
Privacy Policy