fbpx
Scambio file facile e sicuro con EagleNetworks business solutions
13 Marzo 2017
Un motore di apprendimento comportamentale per la nuova versione di Sentinet3
16 Marzo 2017

Master of Science in Cyber Security

La prima laurea magistrale in Italia con corsi di Ethical Hacking, Malware Analysis, Digital Forensics e Security Governance erogato da Sapienza  - Università di Roma

La laurea magistrale Master of Science in CyberSecurity è stata presentata il 2 Marzo 2017 presso l’Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma dal Prof. Luigi Vincenzo Mancini – Vice Direttore del Cyber Intelligence e Information Security Research Center (CIS-Sapienza) -  in occasione dell’Italian Cybersecurity Report 2016 organizzato dal CIS e dal CINI, il Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica.

Obiettivi formativi

Il Master of Science in CyberSecurity si caratterizza per una offerta didattica interdisciplinare che raccoglie contributi dall’informatica, dall’ingegneria, dalla statistica, dalle scienze giuridico-economiche e organizzative insieme a conoscenze specifiche dei domini applicativi di protezione contro gli attacchi cyber.

In particolare questo percorso di laurea offre le conoscenze professionali non solo da una prospettiva prettamente tecnologica ma anche da quella organizzativa e normativa, al fine di definire, supervisionare e coordinare i processi di analisi e governo della sicurezza dei sistemi e delle informazioni nell’ambito di infrastrutture informatiche complesse.

L’obiettivo è quindi una formazione multidisciplinare per figure professionali di alto profilo in grado di organizzare la protezione dai cyber-attacchi, attuare i processi di gestione degli incidenti informatici, gestire il recupero dell’attività aziendale in caso di incidente, sviluppare software sicuro ed infine inquadrare tutti gli aspetti relativi alla sicurezza informatica all’interno delle politiche aziendali di gestione del rischio.

Sbocchi professionali

Il panorama italiano mostra un ecosistema industriale che inizia oggi a considerare la cybersecurity come un obiettivo primario su cui investire nei prossimi anni per proteggere gli assets aziendali. Gli investimenti legati all’Industria 4.0 e all’IoT stanno accelerando la richiesta da parte del mondo aziendale di personale adeguatamente formato sui temi della cybersecurity sia dal punto di vista tecnologico che da quello giuridico e organizzativo.

All’estero questo trend è già in essere da diversi anni. La rivista di economia e finanza Forbes prevede ad esempio negli Stati Uniti circa un milione di nuovi posti di lavoro nel settore della cybersecurity. Il fabbisogno è inoltre mutuato anche dalle recenti modifiche di leggi, normative e regolamenti nazionali ed internazionali in materia di cybersecurity.

In Europa il Parlamento ha emanato nel Luglio 2016 una direttiva sulla Cybersecurity dei Network and Information Systems [UE 2016/1148], nota come Direttiva NIS. Essa rappresenta il primo insieme di regole sulla sicurezza informatica univoco a livello dell’Unione Europea. L’obiettivo è raggiungere nei prossimi anni un livello elevato di sicurezza comune a tutti i Paesi membri in materia di sistemi informatici, di reti e di informazioni. La direttiva imporrà ai fornitori di servizi essenziali e digitali alcuni specifici obblighi di sicurezza per i quali le grandi aziende avranno ben presto bisogno di nuove figure professionali di alto profilo già formate nel campo della cybersecurity.

A questo si aggiunge inoltre la più imminente entrata in vigore del regolamento generale sulla protezione dei dati General Data Protection Regulation [UE 2016/679] (GDPR) con il quale la Commissione Europea intende rafforzare e unificare la protezione dei dati personali entro i confini comunitari e che molto andrà a modificare la postura del management aziendale in materia di privacy e di gestione sicura dei dati.

Curricula

La laurea magistrale in Cybersecurity dell’Università La Sapienza di Roma — erogata completamente ed esclusivamente in lingua inglese — offre tre orientamenti di studio indirizzati a formare professionisti caratterizzati da differenti competenze:

  • Process and Governance
  • Infrastructures and Systems
  • Software

Tutti gli orientamenti includeranno corsi obbligatori legati ad hacking etico, analisi di malware, aspetti giuridici di cybersecurity, crittografia, digital forensics e governance della sicurezza informatica. Gli orientamenti saranno poi caratterizzati da corsi specialistici su argomenti strettamente legati alla cybersecurity quali Risk Management, Economics of Technology and Management, Biometric Systems, Security in Software Applications, Data and Network Security, Network Infrastructures, Web Security and Privacy.

Info

Per maggiori informazioni su questo corso di laurea magistrale puoi contattare il Prof. Luigi V. Mancini. I riferimenti sono tutti disponibili online e questa sarà la tua prima attività di OSINT a cui non puoi sottrarti per diventare un bravo Cybersecurity Manager!

A cura di: Dario Centofanti

Dario Centofanti

Network Administrator at AS57329, Cyber Security Practitioner, IPv6 Specialist, Internet Pioneer and Linux Veteran

Dario Centofanti è un consulente indipendente di cybersecurity certificato come Systems Security Certified Practitioner (SSCP) da (ISC)2.
Da 25 anni sperimenta con curiosità ed entusiasmo cose innovative, cercando sempre di rendere Internet un luogo più libero ed aperto, ma anche più sicuro e protetto.

Download PDF
Condividi sui Social Network:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ICT SECURITY MAGAZINE

Una volta al mese riceverai gratuitamente la rassegna dei migliori articoli di ICT Security Magazine

Rispettiamo totalmente la tua privacy, non cederemo i tuoi dati a nessuno e, soprattutto, non ti invieremo spam o continue offerte, ma solo email di aggiornamento.
Privacy Policy